“… Sono ansioso a livelli impossibili. Vado subito su Internet e mi soffermo sempre sulle cause più nefaste, cosa che sconsiglio vivamente di fare. Per fortuna in quell’occasione (ndr. distacco di retina) ho avuto vicino l’oftalmologo che da anni mi segue in Italia, il dottor Luca Vigo, la cui genialità è pari all’umanità. Durante quella notte angosciante mi ha spiegato quello che mi stava succedendo e cosa avrei dovuto aspettarmi l’indomani in sala operatoria (ndr. in Giappone), il tutto attraverso una serie molto pacata di SMS…”

 

Dall’intervista “Giovanni Allevi: la mia retina mi ha reso più sensibile”, di Alessandra De Tommasi, Corriere Salute/Corriere della Sera, 11 luglio 2019

Nella foto, Giovanni Allevi e il dottor Vigo

Pin It on Pinterest

Share This